MARIA ANTONIETTA TRASFORINI | ARCHIVAL ART COME FORMA DI CRITICA CULTURALE


Auditorium
17 marzo 2019, 11:00

Sempre più frequenti nel panorama internazionale sono le opere di artiste e artisti che usano materiali d’archivio, sia come occasioni di recupero di storia cancellata, sia come oggetti/immagini/testi ‘canovaccio’ da reinterpretare. Vera e propria forma di critica culturale, l’Archivial Art non usa i documenti come supporto estetico ma come strumenti complessi per ripensare identità, storia, memoria e perdita, come forme di performances culturali e azioni critiche che aprono orizzonti di altre geografie e altri calendari temporali.

Immagine: foto di Dayanita Singh

 

INFORMAZIONI:

INGRESSO LIBERO

Il MACRO si trova a Roma, nel quartiere Salario-Nomentano, in via Nizza 138.

Si può accedere al museo anche da via Reggio Emilia 54.

MAPPA