Kristien De Neve | OLTRE | diario di un presunto fallimento

AMBIENTE #2

2 > 30 aprile 2019

con Laura della Gatta e Salvatore Travascio                     

a cura di Benedetta Dosa

L’equilibrio che regola la vita del singolo e della collettività si fonda su una convivenza relazionale, dove sembra più facile e naturale avvicinarsi all’altro assecondando le proprie affinità, che accogliere il diverso da sé. Il progetto nasce da una riflessione sugli ostacoli del vivere comune.

Su un grande telaio che divide la sala in due ambienti principali, artisti e pubblico intessono nella trama le loro parole, rappresentando simbolicamente ricchezza e limiti delle opinioni e del linguaggio. Nello spazio di una “nicchia” installazioni interattive esplorano le difficoltà nel lasciare la propria comfort zone, mentre lo spazio oltre il telaio induce ad una dimensione più spirituale e silenziosa, con maggiore enfasi sulla ricerca di ciò che ci accomuna.
 

PROGRAMMA
 

2-18 aprile  ore 10-19
Costruzione del dispositivo di separazione. Tutti sono invitati ad inserire nella trama del telaio i propri discorsi nell’opera collettiva. Con la presenza degli artisti e della curatrice.
 

3 aprile ore 14.30-19
Tessitura della trama del telaio in collaborazione con l’Associazione Culturale Xcorsi d’Arte.
 

11 aprile  ore 14-17.30
Tessitura della trama del telaio in collaborazione con studenti del Fine Arts Department di AUR-American University of Rome.
 

5 aprile ore 18
Performance “Loop Script” di India Baretto (hula hoop artistico) in contemporanea con la performance “Personal Loops” di Kristien De Neve.

L’opera “La Nicchia”, costruita con hula hoop immobilizzati, rivive la memoria della possibilità di un movimento fluido, ora cristallizzato.

6 aprile ore 10-18
Costruzione delle opere “Comfort Zone” di Laura della Gatta e “La Nicchia” di Kristien De Neve.
 

ore 16-20
Performance “Strisce Poetiche” di Daniele Contavalli.

Mutazione e trasformazione di parole in carta e di carta in spazio, attraverso suono, voce, il segno e lo srotolamento del corpo gentile di Strisce Poetiche. Il Micro ed il Macro transito della poesia nello spazio ed “oltre”.
 

7 aprile ore 17.30
Performance “Riflessi” di Kristien De Neve con esibizione di Cornelia Dupré (soprano) e Cristina Ternovec (viola da gamba).

Canti d’amore, memoria e abbandono, riflettono l’illusione di volerci aggrappare a ciò che potrebbe già essersi svuotato di significato. Cosa c’è “oltre”?
 

12 aprile ore 18
Performance "(from) My HOLY Dirty Book" (Noli me tangere) di Nniet B: performer, voce, video/light, con organo, altosax, clarinetto, elettronica.
 

13 aprile ore 18
Azione Collettiva e performance “La Sensazione Sentita” di Kristien De Neve con il gruppo musicale Folkrose: Carla Cristofanilli (voce, castagnette), Katia Onofri (voce e flauto), Pierluigi Vagnoni (violino), Vincenzo Appolloni (chitarra), Paolo Capasso (tastiera), Roberto Capacci (percussioni). Con la partecipazione di Fabiana Palumbieri e Tiziana Alaia (danza).

Un incontro di ascolto tra due persone si trasforma in ritmi cantati e danzati, attingendo ad una saggezza corporea profonda.
 

13 - 14 aprile ore 10.30 - 18

Azione collettiva “Fusioni” di Salvatore Travascio basata sulla sua opera “Oltre Confine”.

Percorso trasformativo di una foto ritratto, simbolo della personalità: perdita della forma originaria, deframmentazione e ricostruzione, nuova sintesi con la fusione di elementi personali scambiati con altri partecipanti.
 

20 aprile ore 17.30
Performance di danza “Concentrica” di Sylvia Layla.

Intorno al proprio centro, e fuori, nello spazio, verso l'altro. Solitudine e difficoltà di intesa, ma anche equilibrio di molteplici centri mossi da un sentire profondo, in armonia e in pace con l'universo. 
 

20 aprile ore 18

Silvia Ciliberto (cantante) “Al di là delle parole”

La voce è l’inizio di un viaggio verso l'incontro dell'espressione vocale collettiva, improvvisata, al di là delle parole.
 

21 aprile ore 17-19

Racconti sull’installazione complessiva, retroscene con o senza sorpresa. Con gli artisti e la curatrice.
 

25 aprile ore 18

Azione Collettiva e performance “Ghosts Are Gone, White Waves Remain” di Clarissa Falco.

Piegare le lenzuola, gesto arcaico, che diventa rito consapevole per creare relazioni nella memoria collettiva e risposta all’individualismo che domina la società.
 

27 aprile ore 17.30-19
Performance collettiva finale “La Metamorfosi Smisurata”
 

27 aprile ore 17.30
Performance “Out in the Loop” di India Baretto (hula hoop artistico) e “Nicchia Volante” di Kristien De Neve.

Un movimento giocoso libera un’energia centrifuga, pronta a trasformare ciò che era stato fino ad ora meticolosamente costruito e contenuto.
 

27 aprile ore 18
Performance “Paraspifferi” di Laura della Gatta

Il confortevole abbraccio dell'imbottitura riscalda e surriscalda. Viene il tempo di alzarsi per ossigenare la zona. Spifferi ovunque e vento di primavera.
 

27 aprile ore 18.30
Performance “Il Tappeto Taglia La Corda” di Salvatore Travascio, Kristien De Neve e Laura della Gatta.

Il sipario s’inclina verso il pavimento ed apre l’ambiente.  La nostra dimora è “oltre”! 


Martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e domenica dalle ore 10 alle 20. Sabato dalle 10 alle 22.
Ingresso libero
LEGGI DI PIÙ