IBRAHIM

AMBIENTE #1

3 > 8 settembre 2019

a cura di Manuel Canelles e Ivan Crico

Attraverso una stratificazione di linguaggi, che vanno dal cinema alla pittura al suono, il progetto restituisce forma e colore ad un’opera smarrita di Géricault: l’uomo che guarda il mare, simbolo di odissee e naufragi anche esistenziali. Interpretato da Ibrahim Cambai, giovane attore africano in fuga dalla guerra,

“Ibrahim” è parte del progetto “Lost” che, in un colloquio con la realtà contemporanea, ridà vita a opere pittoriche perdute di cui non è pervenuta alcuna testimonianza iconografica ma di cui si è conservata traccia nelle fonti scritte.

I margini di interpretazione che i racconti offrono permettono di tradurre il perduto invisibile e dare la possibilità alla pittura di essere reinventata, ristabilendo un colloquio con la realtà contemporanea per problematizzare il concetto di scomparso secondo l'assunto per cui ciò che è esistito è sempre, attraverso il filtro della memoria, inevitabilmente interpretato/reinterpretato.

***

Direzione della fotografia: Martina Ferraretto

Vocalist: Erica Benfatto

 

 



Disponibile gratuitamente su App Store e Google Play
SCARICA L'APP