FRANCIS OFFMAN
Senza titolo

Dal 7 luglio 2022
#Retrofuturo

Francis Offman è tra i nuovi artisti ad entrare nella sezione RETROFUTURO, la collezione in fieri dedicata a giovani artisti italiani che cresce organicamente nel tempo.

Le opere di Francis Offman sono rappresentazioni astratte che inglobano la storia della sua identità e del suo passato legato all’Africa e, nello specifico, al Ruanda. Non intelaiate, le sue composizioni sono delineate da un dialogo libero tra materiali eterogenei, tutti donati o incontrati nella quotidianità dall’artista.

 

L’opera Senza titolo si caratterizza per l’organicità del gesto pittorico che si muove in questo formato, quasi quadrato, con l’intento di creare un paesaggio frastagliato. Ricca di tagli e buchi, la superficie invita lo sguardo a percepire delle sollecitazioni politiche che hanno a che vedere con la memoria.  

 

L’utilizzo di fondi di caffè e del gesso di Bologna, città dove vive Offman, sono scelte legate a un duplice senso di appartenenza e di origine, che suggeriscono sovrapposizioni identitarie che continuano a persistere nell’esperienza dell’artista. 

 

 

FRANCIS OFFMAN (Butare, Rw, 1987) vive e lavora a Bologna. Sue opere sono attualmente esposte nell’ambito delle mostre Cross Collection, Collezioni a confronto, Raccolta Lercaro, Bologna (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli, (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022). Tra le sue mostre personali più recenti: Herald St | Museum St, London (2021); You might know, Museo MAGA, Gallarate, (2021).

Tra le collettive più recenti a cui ha partecipato: Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura di Parigi, (2022); Les Filons Géologiques: Transafrique, BHMF & BHMB, Palazzo d’Accursio, Bologna, (2021); Mediterranea 19, Young Artists Biennale, School of Waters, Repubblica di San Marino (2021); Painting Stone, Villa Lontana, Roma, IT (2021).