RETROFUTURO
Con opere di Federico Antonini, Riccardo Benassi, Ruth Beraha, Carola Bonfili, Costanza Candeloro, Ludovica Carbotta, Alessandro Cicoria, Gianluca Concialdi, Giulia Crispiani, Giorgio Di Noto, Roberto Fassone, Irene Fenara, Giorgia Garzilli, Lorenza Longhi, Eleonora Luccarini, Beatrice Marchi, Diego Marcon, Francis Offman, Real Madrid, SAGG NAPOLI, Parasite 2.0, Francesco Pedraglio, Margherita Raso, Davide Stucchi, Ilaria Vinci e altri a venire.

3 febbraio 2021 — in progress
#Retrofuturo

RETROFUTURO è una mostra dedicata a ripensare la collezione del museo nella prospettiva di un percorso in fieri rivolto alle nuove generazioni, dove temporalità diverse si sovrappongono l’una all’altra per riflettere sul ruolo di una collezione pubblica d’arte contemporanea nel XXI secolo.

 

Gli spazi di RETROFUTURO ospitano il ritratto fotografico dei depositi della collezione realizzato da Giovanna Silva e presentato tramite giganteschi wallpaper, diventando il contesto che accoglie progressivamente le nuove opere degli artisti invitati, per una collezione che cresce nel tempo.

Attualmente la sezione prevede la presenza di diciannove artisti: Federico Antonini (1985), Riccardo Benassi, Ruth Beraha (1986), Carola Bonfili (1981), Costanza Candeloro (1990), Ludovica Carbotta (1982), Alessandro Cicoria (1980), Gianluca Concialdi (1981), Giulia Crispiani (1986), Giorgio Di Noto (1990), Roberto Fassone (1986), Irene Fenara (1990), Giorgia Garzilli (1992), Lorenza Longhi, Eleonora Luccarini, Beatrice Marchi (1986), Diego Marcon (1985), Francis Offman (1987), Real Madrid (2015), SAGG NAPOLI (1991), Parasite 2.0 (1989), Francesco Pedraglio (1981), Margherita Raso (1991), Davide Stucchi (1988), Ilaria Vinci (1991).

 


 

Con il coordinamento di Lisa Andreani (curatoriale) e Veronica Botta (produzione)