La prenotazione è obbligatoria, organizza ora la tua visita.

INGRESSO GRATUITO
Martedì — giovedì: 11 — 20
Venerdì — sabato: 11 — 22
Domenica: 11 — 20
Chiuso il lunedì

COME RAGGIUNGERCI

Bus
38 (fermata Nizza / Regina Margherita) — 80 (fermata stop Dalmazia) — 60 — 62 — 82 — 89 — 90 (fermata Nomentana / Regina Margherita)

Metro
Metro A (Termini)
Metro B (Castro Pretorio)

Da Termini
Da piazza dei Cinquecento (davanti la stazione), prendere il 90 (direzione Libia) per tre fermate e scendere a Nomentana / Regina Margherita. In alternativa prendere il 38 (direzione Porta di Roma) per sei fermate e scendere a Nizza / Regina Margherita.

ACCESSIBILITÀ

Il MACRO è accessibile a tutti. Durante gli orari di apertura l’ingresso è sorvegliato dal nostro personale, presente per accogliere i visitatori, aiutarli e facilitare l’ingresso nel museo e nei suoi spazi espositivi.

Un parcheggio sotterraneo è disponibile e aperto tutti i giorni, 24 ore al giorno, accessibile tramite una rampa in via Cagliari 31.

Gli ascensori sono in funzione dal martedì alla domenica, dalle 11 alle 19, il sabato dalle 11 alle 22. Quando gli ascensori non sono in funzione, è possibile utilizzare le scale in via Nizza 138 (inserendo il biglietto del parcheggio nel lettore ottico), oppure suonare al citofono in via Nizza 138. Per uscire dal parcheggio si prega di utilizzare le scale o il sistema di chiamata di emergenza situato negli ascensori al livello – 1.

Tariffe garage:

  • €3,00/h o frazione per le prime tre ore di sosta
  • €2,00/h o frazione per le successive ore di sosta

Il garage del MACRO ha tre spazi riservati ai visitatori con disabilità. Nell’area che precede la sbarra di ingresso al garage MACRO ci sono tre posti auto riservati ai visitatori con disabilità, gratuiti per tre ore. Nel caso i tre parcheggi siano già occupati, verrà applicata una tariffa ridotta di 2€ all’ora. Il piano terra del museo, il primo piano (dove si trova la caffetteria) e il secondo piano (dove si trova il ristorante) sono raggiungibili dal parcheggio sotterraneo tramite l’ascensore.