VIRIDITAS
Sue Stuart-Smith
Insetti

Questo contenuto si inserisce nella rubrica digitale del museo intitolata VIRIDITAS, nata per offrire al pubblico uno strumento per arricchire il proprio sguardo rispetto all’emergenza ambientale.

Il cambiamento climatico comporta molte forme di perdita. Quella di cui mi accorgo di più nel nostro giardino è il declino degli insetti, in particolare api, mosche, coccinelle, vespe, falene e farfalle. Sebbene io pianti quanti più fiori possibile per incoraggiare la biodiversità e supportare l’attività degli impollinatori, nel giardino c’è sempre meno ronzio. Culturalmente, siamo arrivati a classificare molti insetti come parassiti, ignorando il fatto che sono le fondamenta di ecosistemi per noi vitali e insostituibili. L’attività degli insetti è alla base dell’intera vita su questo pianeta e se loro non impollinassero più i fiori di frutta e verdura, il mondo dovrebbe affrontare una tragica carestia. In tutto il mondo si stanno attualmente misurando cali drammatici delle popolazioni di insetti. Perché sta succedendo? Le cause sono molteplici e includono l’uso eccessivo di pesticidi, la perdita di habitat, l’inquinamento luminoso e l’aumento delle temperature. Gli insetti incentivano la vita in molti modi diversi, ad esempio i giardini piantati per ospitare gli insetti fungono anche da rifugi sicuri per gli uccelli. La maggior parte delle azioni personali che possiamo compiere contro il cambiamento climatico sono invisibili in termini di impatto, ma questa è diversa. Se pianti il tuo giardino per sostenere la fauna selvatica, la natura risponde e i cambiamenti avvengono abbastanza rapidamente. Amo stare in piedi e guardare l’impollinazione in azione come in questo video. Ogni volta è così preziosa.

 


 

Sue Stuart-Smith è una psichiatra, psicoterapeuta e autrice di Coltivare il giardino della mente, elencato come uno dei 37 migliori libri del 2020 da The Times e libro di giardinaggio dell’anno da The Sunday Times. Sue Stuart-Smith lavorato per molti anni presso il Servizio Sanitario Nazionale, diventando la responsabile della psicoterapia nell’Hertfordshire. Attualmente insegna al Tavistock e al Portman NHS Foundation Trust di Londra ed è consulente presso DocHealth, un servizio di consulenza psicoterapeutica senza fini di lucro per medici. È sposata con Tom Stuart-Smith, il celebre designer di giardini, e da oltre trent’anni insieme hanno creato il meraviglioso Barn Garden nell’Hertfordshire.