Navid Azimi Sajadi | The Bridge project

AMBIENTE #1

13 > 30 novembre 2018

In un tempo e uno spazio immaginativi, una costellazione di oggetti ambivalenti ci portano ad un'immagine unificata. Le figure a mezza ruota/ponte si riferiscono a culti visivi nell’area mediterranea, dall'antico Egitto agli Etruschi. Il corpo riflette l'incarnazione di una geometria speculativa che prende la forma di un ponte. Un ponte formato da molte arcate. In ogni figura si fondono vari oggetti religiosi e “cult images” familiari, simboli e riferimenti storici della nostra società contemporanea. In sintesi, questo ponte è una sfilata di idoli femminili. Una parata di immagini di culto del nostro tempo, che celebra e annuncia la loro coesistenza apocalittica.



Disponibile gratuitamente su App Store e Google Play
SCARICA L'APP