Mythology for the Soul: The Poems of Storm De Hirsch
Un testo di Stephen Broomer
16MM RUN

In occasione del primo appuntamento di 16MM RUN, rassegna cinematografica sperimentale realizzata in collaborazione con Villa Lontana, viene riportata di seguito l’introduzione al libro Mythology for the Soul: The Poems of Storm De Hirsch (Sightline Editions, 2018), scritta da Stephen Broomer, che lo ha curato.  

 

Il libro è dedicato alle poesie scritte da una delle due protagoniste della prima serata di screenings: Storm de Hirsch (1912-2000), poetessa e regista americana, figura chiave nella scena cinematografica d’avanguardia di New York degli anni ’60. 

 

De Hirsch ha fatto della poesia la forma espressiva preliminare a ogni altra esperienza creativa, sebbene sviluppata in età già matura: la sua prima raccolta poetica venne infatti pubblicata all’età di 44 anni. Il cinema è venuto poco dopo, come palestra per sperimentare il linguaggio e sondare nuove modalità di espressione, anticipato anche da una parentesi pittorica. 

 

La sua poesia è libera, senza legami diretti con movimenti poetici precisi. Essa spicca per la forte sensualità veicolata dal linguaggio, per le immagini ornitologiche e cabalistiche che questo richiama. Apparsi nel dopoguerra americano, i suoi versi sono intrisi di magia, di ritualismo e di incantesimo, aspetti che ben si riallacciano alla matrice mistica della produzione cinematografica successiva.

Download (.pdf)

 


 

Stephen Broomer è un regista e scrittore di Toronto, Canada. Tra i suoi libri: Hamilton Babylon: A History of the McMaster Film Board (2016) e Codes for North: Foundations of the Canadian avant-garde film (2017). È anche ospite di Art & Trash, una serie di saggi visivi sul cinema underground.